SUSHIN

SUSHIN

SUSHIN - SUstainable fiSH feeds INnovative ingredients è un progetto triennale che punta alla ricerca di nuovi ingredienti da utilizzare nei mangimi per le principali specie ittiche allevate in Italia.  L’obiettivo è di migliorare l’alimentazione con l’introduzione di diete innovative per branzino, orata e trota.

E’ possibile ridurre l’utilizzo di farine e oli di pesce utilizzati in acquacoltura, salvaguardando ambiente, produzione e qualità del pesce allevato? A dare una risposta decisamente affermativa sono i ricercatori del progetto SUSHIN (SUstainable fiSH feeds INnovative ingredients) che si concentreranno sullo studio di nuovi ingredienti – insetti, microalghe e gamberi di fiume - per l’alimentazione di trota, branzino e orata. Anche l’Università Politecnica delle Marche figura nel team di ricercatori, formato da qualificate Università e centri di ricerca nazionali di alto profilo scientifico ed esperienza.

Comunicato stampa di UNIPM del 13 settembre 2016.

Link al comunicato stampa completo.

Comunicato stampa IZSAM del 19 ottobre 2017.

[...] La farina ottenuta dal Gambero rosso della Louisiana (Procambarus clarkii) è uno degli ingredienti per i mangimi da acquacoltura da testare su specie allevate quali orata e trota iridea. Si tratta di una specie alloctona invasiva e nociva (Black List, Regolamento di Esecuzione UE 2016/1141), pertanto il suo utilizzo risponde a due esigenze: da una parte contribuisce a ridurre il numero di esemplari di questa specie, limitandone l’espansione in zone ad alto valore ambientale, dall’altra trasforma in alimento zootecnico il prodotto eradicato altrimenti destinato alla distruzione. I rilevamenti per individuare i siti più idonei alla sua cattura sono iniziati a marzo 2017. I campionamenti sono proseguiti con cadenza costante in primavera, estate e nel periodo autunnale. 

Link al comunicato stampa completo.

Comunicato stampa di IZSAM del 10 maggio 2017.

L’IZS dell’Abruzzo e del Molise è partner del progetto multidisciplinare SUSHIN [...],  finanziato da Ager (www.progettoager.it) [...]Nel mese di aprile i ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise e del Centro del CREA di Produzioni Animali e Miglioramento Genetico di Monterotondo hanno eseguito i primi campionamenti sul campo mirati alla raccolta del gambero rosso della Louisiana (Procambarus clarkii),

Link al comunicato stampa completo.

Comunicato stampa di IZSAM, 8 agosto 2016.

L’IZS dell’Abruzzo e del Molise è partner del progetto multidisciplinare SUSHIN (SUstainable fiSH feeds INnovative ingredients) il cui obiettivo è aumentare la produttività degli allevamenti di pesce italiani in maniera sostenibile ed economica, salvaguardando la qualità e la sicurezza alimentare del prodotto ittico. 

Link al comunicato completo.

Il progetto SUSHIN alla "Notte dei Ricercatori" di Trento, 29 settembre 2017: "La moltiplicazione dei pesci: miracolo o scienza?  Nuovi alimenti per acquacoltura sostenibile: il progetto AGER “SUSHIN” "

Comunicato Stampa della Fondazione E. Mach del 26 settembre 2017.

Link al comunicato.

 

Comunicato Stampa della Fondazione E. Mach - 14 settembre 2017

Al via in FEM il progetto Ager per migliorare produttività e qualità di trota, branzino e orata coniugando elevate produzioni con sostenibilità ambientale.

Link al comunicato completo.

Il progetto SUSHIN inizia a farsi conoscere anche tra i pescatori amatoriali del Trentino. La rivista "Il Pescatore Trentino" ha infatti pubblicato un articolo intitolato "SUSHIN, un progetto per produrre nuovi mangimi sostenibili per i pesci da allevamento e salvare molte specie dall’estinzione".

Nella prima parte del testo divulgativo si illustrano premesse e obiettivi del progetto. Poi si scende nel dettaglio e si chiarisce quali attività del progetto saranno svolte in Trentino: presso la Fondazione Edmund Mach verranno effettuate alcune prove zootecniche. I mangimi innovativi saranno testati sulla trota. Si analizzeranno i marcatori immunitari e il microbiota intestinale delle tre le specie incluse nel progetto (trota, orata, branzino), per monitorare il benessere degli animali in risposta alle diverse diete sperimentali.     

Le diete innovative da testare sono in fase di preparazione. I partner di progetto hanno reperito e prodotto i nuovi ingredienti sui quali sono state eseguite analisi di salubrità e sicurezza alimentare. In un secondo momento sono stati eseguiti i test di digeribilità dei mangimi contenenti le fonti proteiche innovative.

  

Scarica una copia dell'articolo in formato pdf.

Tibaldi

L’acquacoltura è il settore zootecnico a più elevato tasso di crescita a livello globale. Con una produzione di oltre 90 milioni di ton, ha superato quello della carne bovina avvicinandosi alle produzioni avicola e suina. E’ soprattutto l’acquacoltura intensiva ad essere destinata a crescere nel prossimo futuro, generando una richiesta di mangimi prevista superare gli 87 Milioni di ton nel 2025, fatto che contribuirà ad acuire la competizione per le risorse alimentari con altre produzioni animali e con la popolazione umana.

L’IZSAM ha organizzato l’evento annuale dedicato ai Laboratori Nazionali di Riferimento per il Campylobacter e la Listeria monocytogenes. L’attività formativa si è tenuta nella sala convegni del CIFIV a Colleatterrato Alto, Teramo, il 13 e 14 dicembre 2017.